CREPES BRETONI DI GRANO SARACENO

PRESENTAZIONE

Le crepes di grano saraceno (gallettes de sarrasin) sono una versione delle classiche crepes che vengono appunto preparate con farina di grano saraceno.

Le crepes di grano saraceno sono diffuse specialmente in Bretagna dove le crepes di farina di grano tenero vengono utilizzate esclusivamente per le preparazioni dolci mentre le crepes al grano saraceno per le preparazioni salate.

Le crepe al grano saraceno possono essere farcite con una grandissima varietà di ingredienti, la preparazione più classica si chiama crepe complète, farcita con prosciutto, groviera e uovo.
Ma ci si può sbizzarrire scegliendo tantissimi ripieni, come ad esempio formaggio roquefort e noci, salmone affumicato e formaggio fresco, funghi etc.

INGREDIENTI per 12 crepes

uova 2

latte intero 250 ml

sale fino q.b.

farina di grano saraceno 180 gr

acqua 250 ml

burro per ungere la padella q.b.

farina di grano tenero tipo 1 100 gr

olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio

PREPARAZIONE

Per preparare l’impasto base per le crepes di grano saraceno iniziate ponendo la farina di grano saraceno in una ciotola, aggiungete quindi la farina tipo 1 setacciata e mezzo cucchiaino di sale. Mescolate con un cucchiaio di legno e incorporate poi il latte e l’acqua a filo. Amalgamate bene gli ingredienti facendo attenzione a non formare grumi e aggiungete infine  l’olio e le due uova precedentemente sbattute. Lasciate riposare l’impasto per 2 ore coperto da una pellicola in frigorifero. Ponete a scaldare sul fuoco una padella antiaderente per crepes, fatevi fondere del burro per ungerla e quando sarà calda ponetevi al centro un mestolino di pastella (che avrete rimescolato dopo il tempo di riposo in frigorifero). Inclinate e ruotate subito la padella per distribuire la pastella su tutta la superficie. Lasciate cuocere per un minuto circa e non appena sarà dorata giratela dall’altro lato con l’aiuto di una spatola facendo attenzione a non romperla. Quando la crepe avrà preso colore da entrambi i lati fatela scivolare su un piatto di portata, in attesa di guarnirla con gli ingredienti che preferite.

Fonte: Giallo Zafferano

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *